HOME PAGE [0] | INTRANET | CREDITS | MAPPA | NORME E CONDIZIONI D'USO | CONTATORE | PEC | WEB MAIL | RESPONSABILE SITO
provincia.siracusa.gov.it > home page > notizie
15-12-2014
Le Province manterranno le funzioni anche nel 2015.
Impossibile per le Regioni adottare i provvedimenti entro il 31.
Difficile però assicurare i servizi per il taglio dei trasferimenti
Con l'inizio del nuovo anno, le province conserveranno la titolarità a gestire tutte le funzioni, dato che, come era facilmente immaginabile, l'esame tecnico finanziario delle risorse da trasferire si è rivelato molto ma molto più complesso di quanto immaginato dalla legge Delrio.
Le regioni non riescono a determinare come siano finanziate le spese per le funzioni da trasferire, quale personale sia addetto, come fare in modo che gli enti destinatari delle funzioni riordinate possano gestirle senza rimetterci risorse proprie di bilancio e acquisendo tutto il personale necessario.


Il Presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta con il sottosegretario Graziano Delrio
Visualizza per intero la News
11-12-2014
L' otto per mille per l'edilizia scolastica.
Scadrà lunedì 15 il termine per accedere alla ripartizione.


L'Istituto Calleri di Marzamemi
Per la categoria dell’edilizia scolastica il termine per la presentazione delle istanze è fissato, per l’anno in corso, al 15 dicembre 2014.
I soggetti pubblici che hanno presentato istanza per accedere alla ripartizione dell’otto per mille dell’Irpef a gestione statale per l’anno 2014 relativamente alla categoria edilizia scolastica, anticipatamente alla data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del d.P.R. 17 novembre 2014, n. 172, recante modifica al d.P.R. 10 marzo 1998, n.76, devono procedere ad integrare l’istanza con le specifiche introdotte negli Allegati A bis e B del regolamento citato relativo alla edilizia scolastica, entro il termine fissato del 15 dicembre 2014.
Visualizza per intero la News
10-12-2014
Cavalcaferrovia Rosolini, l'ing. Morello
comunica la riapertura al traffico di Via Paolo Orsi
Ultimati i lavori di asfaltatura del tratto della statale 115 vicino al Cavalcaferrovia e il posizionamento della segnaletica orizzontale e verticale, da ieri pomeriggio alle 17,00 la strada è stata riaperta al traffico anche nel tratto all'interno dell'area adibita a cantiere.
La programmazione degli interventi da parte dei tecnici della Provincia Regionale coordinati dall'ing. Morello e della ditta che sta costruendo l'opera, insieme all'impegno dei funzionari e del Commissario del Comune di Rosolini, Filippo Gagliano, hanno permesso di rispettare il cronoprogramma dei lavori sollevando dai disagi, soprattutto, i cittadini rosolinesi.


Il tratto di Via Paolo Orsi aperto
09-12-2014
Si è insediato stamani il Commissario Straordinario.


Il Commissario Rosaria Barresi
Una giornata piena di impegni per il nuovo Commissario Straordinario della Provincia Regionale che si è insediato stamani.
Rosaria Barresi, Dirigente Generale del Dipartimento interventi strutturali dell'Assessorato delle risorse agricole e alimentari della Regione Siciliana, ha trascorso la prima mattinata dedicandola a incontri operativi e istituzionali. Prima con i dirigenti e il segretario generale dell'ente.
Un incontro cordiale, nell'ufficio di Presidenza, lo ha avuto anche con Mario Ortello che ha retto l'ente di Via Roma, con lo stesso incarico, per sei mesi.
Ha poi incontrato a Palazzo Vermexio il Sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo e, in Arcivescovado, il vescovo Salvatore Pappalardo.
Visualizza per intero la News
04-12-2014
Nominato il nuovo Commissario Straordinario.
E' Rosaria Barresi, resterà sino all'8 aprile
E' ufficiale.
Sarà il dirigente generale del Dipartimento interventi strutturali dell'Assessorato regionale delle risorse agricole e alimentari della Regione Siciliana, Rosaria Barresi, il nuovo Commissario Straordinario del Libero Consorzio comunale di Siracusa.
Il decreto di nomina dell'1 dicembre è stato, infatti, notificato ieri sera all'ufficio protocollo dell'ente.
Il nuovo Commissario Straordinario, nominato ai sensi dell'art. 145 dell'Orel, resterà in carica sino all'insediamento degli organi dei Liberi Consorzi comunali, non oltre l'8 aprile 2015.
Termine indicato al comma 145 dell'art. 1 della L. 7 aprile 2014, n. 56.


Palazzo del Governo
l'ufficio del Commissario
03-12-2014
Pronti a riassegnare nel resto d'Italia le funzioni delle Province.
In attesa della riforma in Sicilia si attende l'arrivo dei Commissari


Dipendenti della Provincia
impegnati nel Corso di formazione
Il decreto di riordino delle funzioni delle nuove Province previsto dalla Legge Delrio sara' definito entro la fine del mese.
Lo ha ribadito - sottolineando che quello dell'8 luglio e' comunque un termine ordinatorio - il Ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Maria Carmela Lanzetta.
"Siamo al lavoro insieme agli altri ministeri interessari, alle Regioni e agli Enti locali per realizzare al meglio il lavoro di ricognizione e assegnazione delle funzioni, a cui seguiranno patrimonio e personale.
Visualizza per intero la News
26-11-2014
Corso di formazione per i dipendenti della Provincia Regionale.
Si svolgerà mercoledì 3 dicembre nell'Aula Consiliare
Aggiornamento del personale.
Si svolgerà mercoledì 3 dicembre 2014, dalle 9.00 alle 16.00, nell'Aula Consiliare di Via Roma, per tutti i dipendenti di categoria C e D, il corso di formazione su “Anticorruzione e trasparenza” organizzato dalla Pubbliformez.
Relatore sarà il dottor Francesco Albo della Corte dei Conti di Palermo.


Il Commissario ad acta Lauricella con il segretario generale e i dirigenti
21-11-2014
Province – Pubblicata stamani sulla Gurs la legge sulle proroghe.
In arrivo le nomine per i Commissari straordinari sino all’8 aprile


La sede di Via Malta
della Provincia Regionale di Siracusa
La prossima settimana si conosceranno i nomi dei Commissari straordinari delle 9 Province regionali siciliane.
Sulla Gazzetta ufficiale regionale di oggi, venerdì’ 21 novembre, è stata, infatti, pubblicata la legge n. 26 approvata lo scorso 20 novembre dall’Ars che differisce i termini di reggenza dei Commissari straordinari all’8 aprile 2015.
Per la nomina o la riconferma dei Commissari straordinari si applicheranno gli articoli 55 e 145 della legge regionale 15 marzo 1963 sull’Ordinamento degli Enti locali in Sicilia con le modifiche apportate dall'Assemblea e con l’impossibilità’ dunque di nominare chi ha gia’ altri incarichi assegnati dall’Amministrazione regionale; ma non a chi ha la titolarità di incarichi dirigenziali all’interno dell’amministrazione regionale.
C’è ancora incertezza sui nomi trattandosi in ogni caso di nuove nomine.
Cesserà così l’attività dei Commissari ad acta che hanno sostenuto le Province per appena tre settimane, pur non potendosi escludere una loro "prorogatio".
20-11-2014
Commissione Bilancio dell'Ars sul problema delle Province.
Se Roma trattiene i soldi, falliranno le 9 Province siciliane.
Fra le tante questioni affrontate ieri in Commissione Bilancio e Finanze dell'Ars anche quella che riguarda le nove Province regionali della Sicilia oggi commissariate e in agonìa.
I commissari ad acta, conti alla mano, hanno spiegato che se il Governo nazionale di Renzi tratterrà una parte dei fondi dai bilanci delle Province, questi enti andranno in tilt.
Le nove Province medio-piccole - Caltanissetta, Enna, Agrigento, Ragusa, Siracusa e Trapani - se subiranno questo prelievo dallo Stato falliranno senza pietà.


La sede della Provincia di Catania
Visualizza per intero la News
13-11-2014
Il Patto di Stabilità blocca le Province,
difficile mettere in sicurezza le scuole.
In Sicilia la situazione è ancora più critica.


Siracusa, l'istituto Rizza
E' più importante rispettare il Patto di Stabilità o mettere in sicurezza le scuole?
Al momento vince la prima ipotesi.
La legge di stabilità in discussione alla Camera nega infatti alle Province italiane la possibilità di intervenire sulle scuole sforando il patto, come invece è concesso ai Comuni.
Rischiano perciò di essere abbandonati i 5.100 edifici delle scuole superiori, che ancora appartengono alle Province e sono frequentati da 2 milioni e mezzo di studenti: su questi non sarà possibile fare nulla, anche se cadono a pezzi, a causa dei limiti imposti dalla legge.
Bisognerà aspettare la scomparsa definitiva delle Province e il passaggio di proprietà ai Comuni?
Ma la sicurezza dei ragazzi non può aspettare.
Visualizza per intero la News
1 / 2 / 3 / 4 / 5 / 6 / 7 / 8 / 9 / 10 / 11 / 12 / 13 / 14 / 15 / 16 / 17 / 18 / 19 / 20 / 21 / 22 / 23 / 24 / 25 / 26 / 27 / 28 / 29 / 30 / 31 / 32 /
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Aiutaci a migliorare