HOME PAGE [0] | INTRANET | CREDITS | MAPPA | NORME E CONDIZIONI D'USO | CONTATORE | PEC | WEB MAIL | RESPONSABILE SITO
provincia.siracusa.gov.it > home page > notizie
Torna indietro
30-11-2015

Progetto “In Vitro, firmato il patto locale per la lettura



Il Commissario Straordinario
e gli alunni premiati dell'Istituto
Lombardo Radice

E non solo. Fra i sottoscrittori del Patto locale per la lettura c’erano i sindaci dei comuni della provincia che hanno aderito. A sottoscriverlo direttamente i primi cittadini di Canicattini Bagni, Paolo Amenta, di Lentini, Alfio Mangiameli, di Sortino, Giuseppe Buccheri e gli assessori delegati tra cui Valeria Troia per il comune di Siracusa. Un progetto, com’è noto, istituito dal Ministero dei Beni Culturali e del Turismo e finanziato dalla società Arcus. Un progetto che ha avuto l’obiettivo, sin dall’inizio, di coinvolgere un po’ tutte le componenti che circondano i bambini e i ragazzi: i genitori, i pediatri, gli educatori, gli insegnanti, bibliotecari e librai. E va detto che il Libero Consorzio Comunale è uno dei sei Enti protagonisti dell’iniziativa. Gli altri sono le Province di Biella, Lecce, Nuoro, Ravenna e la Regione Umbria. Tutti insieme per fare acquisire, al bambino, il piacere della lettura e stimolare la conoscenza del libro. L’appuntamento di questa mattina è stato introdotto da Giovanni Vallone, responsabile locale del progetto, il quale ha illustrato, nei dettagli, lo spirito e il significato dell’iniziativa definendola un’esperienza straordinaria per le emozioni che ha suscitato e per la partecipazione riscontrata. All’ing. Antonino Lutri, Commissario straordinario del Libero Consorzio Comunale, il compito di dare il benvenuto agli ospiti. “Entrare in questa sala e vederla gremita di ragazzi – ha detto Lutri – mi ha fatto provare un sentimento particolare. Questi ragazzi saranno le future generazioni. Credo sia la strada migliore per abituare questi giovanissimi alla lettura, che vuol dire cultura, che aiuta nella conoscenza degli altri, ma serve anche a inculcare principi di tolleranza, aiuta a superare le differenze di genere. La considero una iniziativa molto interessante”. Hanno poi preso brevemente la parola Flavia Cristiano, direttrice del Centro per il libro e la lettura; Carla Ida Salviati, coordinatrice del gruppo di lavoro per la valutazione e la selezione dei libri per il progetto; Valeria Troia, assessore al Comune di Siracusa; Annamaria Reale, direttore del sistema bibliotecario Regionale (Provincia di Siracusa); Mariagrazia Sapienza dell’Associazione italiana biblioteche e Marzia Scialabba, direttore del sistema bibliotecario Regionale (Provincia di Siracusa). Tutti hanno sottolineato l’importanza dell’iniziativa in un Paese che, per lettura, è fanalino di coda in Europa. Dopo gli interventi, altri due momenti significativi: la firma del patto locale per la lettura e la premiazione dei quattordici istituti. In particolare il Commissario Lutri ha premiato l’istituto comprensivo “Lombardo Radice” di Siracusa: la scuola che si è aggiudicata due premi; per la sezione primarie e per la sezione secondarie. Per la sezione primarie hanno vinto il concorso: “Lombardo Radice” (Siracusa), istituto comprensivo “Santa Lucia” (Siracusa), “L. Capuana” (Avola), “Principe di Napoli (Augusta), “S. Todaro” (Augusta), “D. Costa” (Augusta), “V. Messina” (Palazzolo Acreide), “S. Alessandra (Rosolini). Per la sezione secondarie il concorso è stato vinto da “Lombardo Radice” (Siracusa), “G.A. Costanzo” (Siracusa), “Falcone Borsellino” (Cassibile Sr), “Pirandello” (Carlentini, “E. De Amicis” (Floridia) e “A. Manzoni” (Priolo Gargallo).
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Aiutaci a migliorare