HOME PAGE [0] | INTRANET | CREDITS | MAPPA | NORME E CONDIZIONI D'USO | CONTATORE | PEC | WEB MAIL | RESPONSABILE SITO
provincia.siracusa.gov.it > home page > notizie
Torna indietro
30-01-2015

Bandi dal Viminale, 400 milioni per l'infanzia e per gli anziani.
Le proposte entro il 25 aprile




I due bandi fanno riferimento al decreto n. 240 del 7 ottobre 2014 con il quale Ŕ stato adottato il secondo atto di riparto delle risorse finanziarie del Programma nazionale servizi di cura all'infanzia e agli anziani non autosufficienti.
le linee guida forniscono indicazioni utili per la presentazione dei Piani di intervento da parte degli ambiti/distretti sanitari, socio-sanitari o socio-assistenziali che hanno sede nelle regioni dell'Obiettivo convergenza Calabria, Campania, Puglia, Sicilia.
Le proposte dovranno essere presentate entro il 25 aprile 2015.
Per l'infanzia 238 milioni di euro.
Sono ammissibili progetti che prevedono sostegno diretto alla gestione di strutture a titolaritÓ pubblica, acquisto di posti-utente in strutture private accreditate, erogazione di buoni servizio a sostegno delle famiglie e interventi in conto capitale (riferiti a struttura di proprietÓ pubblica) finalizzati all'attivazione di nuovi servizi a titolaritÓ pubblica.
Per gli anziani 155 milioni di euro. Sono finanziabili progetti per l'erogazione di prestazioni di assistenza domiciliare socio-assistenziale integrate all'assistenza socio-sanitaria, l'erogazione di servizi in assistenza domiciliare socio-assistenziale per anziani non autosufficienti che, bob necessitando di prestazioni sanitarie a domicilio, non sono inseriti in programmi di assistenza e cura domiciliare e il sostegno alle spese di gestione dei Punti unici di accesso (Pua).
Il beneficiario dovrÓ condividere il Piano di intervento con l'Asl/distretto sanitario di riferimento e corredarlo con un Accordo/Protocollo (quale eventuale integrazione all'atto giÓ previsto dalla normativa regionale) in cui siano declinati gli impegni delle due parti per la presa in carico e l'erogazione dei servizi.
il bando prevede che dovranno essere assicurati per il 2015 e il 2016, livelli superiori a quelli giÓ programmati per il 2014.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Aiutaci a migliorare