HOME PAGE [0] | INTRANET | CREDITS | MAPPA | NORME E CONDIZIONI D'USO | CONTATORE | PEC | WEB MAIL | RESPONSABILE SITO
provincia.siracusa.gov.it > home page > notizie
Torna indietro
11-06-2014

Riforma della Pubblica Amministrazione, ecco le novità,
venerdì l'approvazione in Consiglio dei Ministri



Renzi e Madia
Tutte le norme sulla spending review saranno allargate anche alle società partecipate(non quotate), alle federazioni sportive, agli enti di previdenza e ai soggetti "la cui attività è finanziata in modo maggioritario dalle amministrazioni pubbliche".
Dirigenti.
Arriva il ruolo unico e l'abolizione della distinzione in fasce.
Nel ruolo unico ci saranno tutti i dirigenti Pa, compresi quelli delle agenzie, degli enti non economici con esclusione solo dei dirigenti medici e di quelli scolastici.
Anche la carriera prefettizia confluirà nel ruolo unico.
L'accesso alla dirigenza avverrà in due modi: un concorso unico annuale e il corso-concorso.
Chi entrerà con il primo meccanismo sarà assunto a tempo determinato e il contratto potrà essere trasformato in contratto a tempo indeterminato dopo tre anni e a valle del superamento di un esame.
Chi invece entrerà con il corso concorso entrerà come funzionario e potrà diventare dopo quattro anni dirigente sempre dopo il superamento di un esame.
Altra novità sarà una sorta di "liberalizzazione" dell'assunzione di dirigenti esterni.
I cosiddetti "comma 6", quelli estranei all'amministrazione, potranno essere incaricati "senza previa verifica della disponibilità di dirigenti di ruolo aventi corrispondenti caratteristiche".
Le retribuzioni dei dirigenti saranno omogeneizzate.
La retribuzione di posizione sarà al massimo pari al 30 per cento del totale, quella di risultato al 15 per cento.
I premi annuali monetari potranno essere pagati al massimo al 10 per cento dei dipendenti.
Per i dirigenti i premi, come anticipato, saranno legati anche all'andamento del Pil.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Aiutaci a migliorare