HOME PAGE [0] | INTRANET | CREDITS | MAPPA | NORME E CONDIZIONI D'USO | CONTATORE | PEC | WEB MAIL | RESPONSABILE SITO
provincia.siracusa.gov.it > home page > notizie
Torna indietro
27-05-2013

Inaugurazione all'Istituto Calleri di Pachino
Bono: un'altra risposta concreta alle esigenze del territorio.



Un monento dell'inaugurazione.
I lavori eseguiti nell’edificio di viale Fortuna, per un importo di 784.033,35 euro, sono serviti al rifacimento dei solai, a recuperare ben 8 aule, a rendere agibili i locali delle cucine, all’adeguamento della struttura in tema di sicurezza e prevenzione degli incendi e, infine, all’abbattimento delle barriere architettoniche. Il presidente Bono ha dichiarato: “Ringrazio tutti per la calorosa accoglienza e per i graditi apprezzamenti sul nostro operato. Sono particolarmente contento di essere qui, a inaugurare l’ennesima opera pubblica. L’Amministrazione provinciale, che ho l’onore di presiedere, non ha mai accettato l’idea di vivere nella terra delle incompiute, dove gli appalti si iniziano e poi vengono lasciati languire irrisolti. Noi abbiamo seguito un altro metodo, ben diverso: siamo riusciti a ideare, progettare, a finanziare ed, infine, a realizzare, tutte le opere, e sono veramente tante, che rientravano nella nostra programmazione. Ringrazio il consigliere provinciale Nino Iacono, l’assessore Sebastiano Zocco, che oggi è assente giustificato per impegni istituzionali in Prefettura, la professoressa Giuseppina Ignaccolo, già assessore della mia giunta e il professore Cicciarella per il costante impegno e il loro interessamento in termini di sollecitazioni e premure per la realizzazione dei lavori che oggi stiamo inaugurando. Quando mi sono insediato ho trovato il problema dei solai di quest’Istituto che erano mal ridotti. Nonostante questa grave problematica e le difficoltà di affrontarla, a causa delle limitazioni imposte dal Patto di stabilità, siamo riusciti pian piano a mettere in cantiere questa opera, che è stata ultimata in tempi veloci e cioè dopo otto mesi dalla consegna. Grazie alla ricostruzione dei solai, abbiamo avuto la possibilità di realizzare una seconda cucina, nel frattempo finanziata con fondi UE, che ci permetterà di tagliare l’affitto delle cucine esterne e quindi eliminare una spesa di circa 30 mila euro l’anno. L’iter per l’utilizzo delle due cucine non è ancora completato sotto il profilo burocratico, ma dall’inizio del prossimo anno scolastico saranno acquisite e sarà quindi consentito il pieno utilizzo delle strutture da parte degli alunni, che potranno svolgere in pieno le loro attività. Per quanto ci riguarda abbiamo dato, e continueremo a dare, le risposte che la collettività ci chiede, malgrado la crisi, perché siamo riusciti a risanare i nostri conti ed a programmare correttamente l’utilizzo più appropriato delle risorse disponibili, tant’è che il prossimo 31 maggio inaugureremo la rotatoria Calabernardo, del Nodo di Noto, garantendo così la stagione balneare per quell’area; ed entro luglio sarà presentato il progetto di efficentamento energetico e per la realizzazione di un campetto da calcio, dell’importo di 750 mila euro, sempre per questa scuola, finanziato con i fondi M.I.U.R. (Ministero per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca), a dimostrazione anche dell’efficienza raggiunta dall’Amministrazione nella capacità di intercettare risorse extrabilancio”.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Aiutaci a migliorare