HOME PAGE [0] | INTRANET | CREDITS | MAPPA | NORME E CONDIZIONI D'USO | CONTATORE | PEC | WEB MAIL | RESPONSABILE SITO
provincia.siracusa.gov.it > attività > notizie
Torna indietro
07-01-2010

Per il secondo anno consecutivo rispettato il Patto di Stabilità interno

Il Presidente della Provincia di Siracusa, On. Nicola Bono, esprime soddisfazione per avere, l’Amministrazione Provinciale, rispettato per il secondo anno consecutivo, anche per l’anno finanziario 2009, il patto di stabilità interno previsto dalla normativa nazionale in merito alla gestione del bilancio e delle risorse . Ciò risulta dalla ricognizione effettuata dagli uffici finanziari dell’Ente a fine 2009 dei dati concorrenti al miglioramento del saldo 2007. “Ciò ci pone – ha detto Bono – al riparo dalle conseguenze previste dalla legge sia dal punto di vista finanziarie che e gestionale. Conseguenze che avrebbero ulteriormente amplificato, nel caso di Siracusa proprio in conseguenza del fatto che l’ente è sottoposto alle penalizzazioni derivanti dallo sforamento del patto perpetrato dalla precedente amministrazione .” “ Il processo di risanamento nel 2009 -ha detto ancora Bono - ha avuto la capacità di consentire la realizzazione di tutti gli obiettivi amministrativi e persino di riprendere una serie di attività sacrificate negli anni precedenti proprio per la situazione disperata delle casse provinciali, come ad esempio il sostegno ad attività culturali, sociali e sportive che hanno trovato nelle scelte della amministrazione una significativa ripresa di attenzione .” “L’obiettivo della amministrazione – ha concluso il presidente Bono - ovviamente rimane come priorità quello del risanamento finanziario che stiamo perseguendo sia con l’aumento delle entrate , così come è stato recentemente realizzato nella diversa ripartizione dei fondi regionali derivanti dalla RCA Auto sia con il forte contenimento e razionalizzazione delle spese così come è stato realizzato sia riducendo significativamente le dirigenze che eliminando sprechi e spese non essenziali .”


tgweb
 
 
 
 
 
Archivio notizie
 
 
 
video