HOME PAGE [0] | INTRANET | CREDITS | MAPPA | NORME E CONDIZIONI D'USO | CONTATORE | PEC | WEB MAIL | RESPONSABILE SITO
provincia.siracusa.gov.it > attività > notizie
Torna indietro
23-04-2010

Lunedì 26 si firma il nuovo accordo tra Provincia, Comune e Università

Lunedì 26 aprile, alle ore 16,30 , presso la Sala degli Stemmi di via Roma 31, sarà firmato l’accordo raggiunto tra la Provincia Regionale di Siracusa , il Comune di Siracusa e l’Ateneo catanese per il mantenimento, alle nuove condizioni stipulate, dell’offerta formativa a Siracusa . Seguirà la conferenza stampa in cui verranno illustrati i dettagli della nuova intesa . “ E’ con grande soddisfazione - ha commentato il presidente della Provincia On Nicola Bono - che nella giornata di giovedì scorso abbiamo raggiunto l’intesa con il Rettore della Università di Catania sulla rimodulazione del rapporto relativo alla conferma della offerta formativa a Siracusa da parte della Università di Catania . Lunedì, insieme al sindaco di Siracusa Roberto Visentin, e al Rettore Prof Antonino Recca , sigleremo l’accordo che presenta molti elementi positivi , primo fra i quali quello di garantire da ora in avanti , con certezza assoluta, il mantenimento della facoltà di Architettura. “ “L’impegno alla realizzazione della quarta università statale tra Siracusa, Ragusa ed Enna – ha detto ancora Bono - diventa così un obiettivo che sarà possibile perseguire senza essere inseguiti dall’emergenza, né dalla esigenza di definire frettolose alternative ai corsi di laurea nel frattempo soppressi . L’accordo è stato raggiunto grazie alla costruttiva e decisiva azione di mediazione del Dott Giovanni Bocchieri, capo della segreteria tecnica del Ministro per l’Università , che in una serie interminabile di contatti telefonici intessuti con me e con il Rettore, alla fine è riuscito a trovare la quadratura delle rispettive posizioni ed esigenze.” “ Non c’è stata alcuna riunione formale – ha concluso il Presidente della Provincia - e sbaglia quindi chi lamenta presunte esclusioni che, per altro, per il tema in questione e cioè l’accordo finanziario sul pregresso e la definizione di una nuova intesa , vedono quali unici organi competenti Provincia e Comune e i loro rispettivi Consigli . Gli enti strumentali , per definizione, hanno dei ruoli diversi, che potranno essere esercitati non appena saranno perfezionate le procedure relative ai nuovi accordi “.


tgweb
 
 
 
 
 
Archivio notizie
 
 
 
video