HOME PAGE [0] | INTRANET | CREDITS | MAPPA | NORME E CONDIZIONI D'USO | CONTATORE | PEC | WEB MAIL | RESPONSABILE SITO
provincia.siracusa.gov.it > attività > notizie
Torna indietro
13-04-2010

Tavolo Provinciale dell'Economia: varata la piattaforma per velocizzare la spesa pubblica.

Si è tenuta ieri pomeriggio la riunione, convocata dal Presidente  On Nicola Bono, della sottocommisione del Tavolo dell'Economia dedicata alla velocizzazione degli investimenti e delle opere pubbliche. Il Presidente Bono ha  presentato  una piattaforma di 12   punti  che in parte recupera alcune questioni già inserite nel documento per il rilancio economico del territorio in parte invece sono il frutto di un ulteriore approfondimento della sotto commissione. Nel dettaglio  essi  interessano /prevedono il censimento di tutte le opere già programmate da tutti gli enti pubblici della provincia e inserite nella prima annualità dei piani triennali delle opere pubbliche in modo da verificarne l’immediata cantierabilità ovvero le problematicità che dovranno essere affrontate per determinarne la più veloce esecuzione possibile. Definizione veloce delle compensazionii a seguito dell’avvenuta approvazione del progetto preliminare del rigassificatore avvio veloce dei programmi PIST E PISU, la cui programmazione è in corso di definizione. Avvio veloce dell’applicazione nel territorio della recente legge regionale sul pano casa. Individuazione di ogni possibile misura per agevolare le piccole e medie imprese locali nell’accesso ai piccoli appalti. Interventi immediati di sblocco dei finanziamenti di cui alla legge 433 del '91 relativi al terremoto del 1990. Nel documento elaborato si parla anche delle questioni relative all’Accordo di programma della chimica (160 milioni di euro dal Governo nazionale e 60 milioni di euro dalla Regione siciliana) e del Piano di risanamento ambientale (760 milioni di euro) e dei cento milioni di euro per gli interventi di bonifica. intervenire nei confronti delle grandi strutture industriali operanti nell’area di priolo per verificare la possibilità di un intervento di generale manutenzione degli impianti anche in eventuale anticipo rispetto ai cronoprogrammi fino ad ora attuati. Gli ultimi tre punti della piattaforma elaborata e approvata, riguardano l’esigenza di disciplinare le modalità per rendere più facile, da un lato il pagamento da parte delle pubbliche amministrazioni e, dall’altro, l’accesso dell’anticipazione di cassa sui crediti vantati nei confronti delle pubblichre amministrazioni Infine è stata individuata l’esigenza di un revisione dell’attuale normativa relativa al Durc nel senso di renderla meno punitiva soprattutto in mancanza di reali evasioni contributive Il Presidente Bono a conclusione della riunione ha dichiarato “la piattaforma che è stata definita dalla sottocommissione per i lavori pubblici consente di passare immediatamentea alla concreta attuazione della strategia e quindi immediatamente gli uffici della Provincia si attiveranno nelle varie questioni individuate a partire dall’acquisizione di tutte le informazioni realative ad una mappatura completa di tutte le opere pubbliche , già finanziate, per poterne determinare l’avvio più veloce possibile e la conseguente apertura dei cantieri per offrire quelle condizioni di lavoro invocate e necessarie in una fase così difficile della vita socio economica del nostro territorio.


tgweb
 
 
 
 
 
Archivio notizie
 
 
 
video