HOME PAGE [0] | INTRANET | CREDITS | MAPPA | NORME E CONDIZIONI D'USO | CONTATORE | PEC | WEB MAIL | RESPONSABILE SITO
provincia.siracusa.gov.it > attività > notizie
Torna indietro
10-03-2010

Bono e Mangiafico, sopralluogo all’Alberghiero

Dopo il crollo del soffitto avvenuto nella notte tra lunedì e martedì, la preside dell’istituto Alberghiero, prof. Giuseppina Rizzo, ha dovuto naturalmente sospendere le lezioni in quindici classi. Questa mattina il Presidente della Provincia Regionale, on. Nicola Bono e il Presidente del Consiglio Provinciale, Michele Mangiafico, insieme all’Architetto Ignazio Mauceri hanno compiuto un sopralluogo presso l’istituto per verificare personalmente le condizioni in cui si trova l’Alberghiero di viale Scala Greca. Aule inagibili, cucina non utilizzabile. Insomma un quadro complessivo di precarietà, un istituto scolastico in ginocchio. Il Presidente Nicola Bono ha tuttavia assicurato che le criticità dell’istituto Alberghiero saranno risolte in un primo momento in via temporanea e contestualmente l’Amministrazione lavorerà per risolvere la problematica in via definitiva. “Intanto – ha detto il presidente Bono rivolgendosi alla preside Rizzo e ai docenti presenti all’incontro – questa esperienza va considerata chiusa. In tempi rapidissimi troveremo una soluzione per le classi, abbiamo già delle ipotesi di lavoro. Per utilizzare le cucine dei ristoratori dovremo invece fare delle convenzioni e credo che l’utilizzazione mattutina di questi locali non dovrebbe comportare problemi . Naturalmente questi laboratori dovranno essere idonei e saranno i tecnici a verificarne, appunto, l’idoneità. Per quanto riguarda, invece, la nuova sede, ci occuperemo in Giunta della proposta di preliminare definitivo”. Questo il commento del Presidente del Consiglio Provinciale, Michele Mangiafico. “Innanzitutto – ha detto il presidente Mangiafico – i locali per le lezioni vanno individuati nella zona, dove esistono già altri plessi, perché una soluzione diversa comporterebbe anche altri problemi come quello del trasporto e della sicurezza degli studenti. Sulla vicenda dell’Alberghiero il Consiglio ha assunto una posizione chiara e ha lavorato parecchio stimolando in tutti modi l’Amministrazione attiva. Già il 21 maggio del 2009 inviammo una nota all’Amministrazione informandola della situazione drammatica dell’Alberghiero. Da allora sono stati assunti ben 23 provvedimenti nell’ambito dell’edilizia scolastica e nessuno ha riguardato l’Alberghiero. Il 16 novembre scorso abbiamo trattato in aula un ordine del giorno del 24 settembre e l’Amministrazione aveva garantito che entro Natale il problema dell’istituto sarebbe stato risolto. Nessuna risposta concreta, cosicché il 2 febbraio scorso ho inviato un’altra nota all’Amministrazione ed è trascorso un mese senza che sia maturato alcun provvedimento concreto. Mi auguro, a questo punto, che si trovi presto una soluzione per l’immediato e che al tempo stesso la Provincia lavori perché sia partorito un provvedimento che finalmente dia un orizzonte definitivo alla nascita del nuovo istituto alberghiero. Sette locazioni in trentadue anni sono tante”.


tgweb
 
 
 
 
 
Archivio notizie
 
 
 
video