HOME PAGE [0] | INTRANET | CREDITS | MAPPA | NORME E CONDIZIONI D'USO | CONTATORE | PEC | WEB MAIL | RESPONSABILE SITO
provincia.siracusa.gov.it > attività > notizie
Torna indietro
15-02-2010

Proficuo incontro tra il Presidente Bono e i Comitati per L'ACQUA BENE COMUNE

Il presidente della Provincia di Siracusa On Nicola Bono ha incontrato i rappresennati dei Comitati per “L’Acqua bene comune”. A conclusione Bono, che è anche presidente del Consorzio ATO Idrico , ha dichiarato: “E’ stato un confronto serrato ma utile per i rispettivi chiarimenti sulla delicatissima problematica della gestione idrica nel nostro territorio . Ho avuto modo di chiarire alcune fondamentali questioni. In primo luogo il fatto che al mio insediamento ho già trovato predisposto ed operante un contratto tra l’ATO Idrico e la SAI 8, gestore del servizio , e che pertanto tutte le modalità di gestione non possono non riferirsi agli accordi sanciti da quel documento . In secondo luogo ho voluto precisare che l’acqua è, e resterà sempre, un “bene comune” e che semmai è la gestione del servizio che può essere privata o pubblica . In ogni caso ciò che pagano i cittadini è il risultato degli investimenti attuati e dei costi di gestione del servizio sotto forma , soprattutto, di personale ed energia . In linea di principio, i criteri di calcolo della tariffa, quindi, non differisce a secondo della natura giuridica del gestore , ed in ogni caso la tariffa praticata in provincia di Siracusa risulta essere tra le più basse d’Italia ed è di gran lunga inferiore alla media nazionale. Ho voluto inoltre puntualizzare che il vero problema consiste nel fatto che vanno eseguiti per intero e nei tempi stabiliti gli investimenti previsti nel piano inserito nel contratto di concessione. Su questo punto soprattutto esiste un ritardo nelle attività di realizzazione del gestore che va assolutamente recuperato per consentire l’equilibro fra quanto pagato dagli utenti e quanto ottenuto in termini di miglioramento dei servizi. E’ stato altresì chiarito che l’ATO Idrico ha esercitato in ogni momento della sua attività il doveroso controllo della attività del gestore come è dimostrato dai molteplici interventi eseguiti finora e che hanno contribuito a risolvere molte situazioni difficili come quella della scorsa estate in occasione della emissione di bollettazione sbagliata, che è stata rapidamente annullata e riproposte in maniera corretta . Una forte azione di sollecitazione al gestore viene effettuata inoltre affinchè realizzi al più presto quegli strumenti a garanzia dell’utente contenute nella Carta dei Servizi che è di imminente approvazione .” La riunione si è conclusa con l’impegno del presidente Bono di rispondere quanto prima ad alcuni quesiti tecnico-giuridici avanzati dai comitati, e con l’assicurazione di un costante confronto in attesa ch vengano attivati gli organi di controllo democratico previsti dalla contratto di concessione.


tgweb
 
 
 
 
 
Archivio notizie
 
 
 
video