HOME PAGE [0] | INTRANET | CREDITS | MAPPA | NORME E CONDIZIONI D'USO | CONTATORE | PEC | WEB MAIL | RESPONSABILE SITO
provincia.siracusa.gov.it > attività > notizie
Torna indietro
22-01-2010

La necessità di introdurre gli uffici di conciliazione nella gestione delle vertenze col cittadino‏

In questi mesi sono emerse da parte dei cittadini parecchie lamentele in ordine alla fruizione dei servizi pubblici, specialmente del servizio idrico: in particolare, relativamente ai molteplici distacchi intervenuti nel comune capoluogo soprattutto nel corso dell'estate; relativamente al ricevimento di cedole di pagamento da parte della banca in convenzione col gestore, prive di dettaglio della fornitura e di riferimento al servizio idrico; relativamente alla qualità dell'acqua servita, ai valori che la caratterizzano, specialmente nella zona bassa di Siracusa città; relativamente ai nuovi contatori e al fatto che avrebbero causato in alcuni casi dei conguagli molto al di sopra dell'effettivo consumo dell'utente. Per tutte queste ragioni, credo che sarebbe stato opportuno e oggi lo è ancor di più, a garanzia del consumatore, da parte dell'Ato idrico, riconoscere l'indispensabilità di dare vita a degli "uffici di conciliazione", come accade per legge nell'ambito del settore delle telecomunicazioni. Ovvero degli uffici che vedano confrontarsi entrambe le parti, il consumatore e il fornitore del servizio, per trovare un bonario componimento, allontanando l'ipotesi di una controversia legale, dell'esasperazione del consumatore, della crisi del rapporto di fiducia tra il fornitore e il consumatore. L'ufficio di conciliazione permetterebbe a monte di gestire meglio l'ascolto e la ricezione dei reclami del cittadino, permetterebbe anche di informare e educare il cittadino ad un consumo migliore, anche mettendolo meglio a conoscenza dei suoi diritti, migliorerebbe il rapporto con le istituzioni, che spesso diventano la vera e propria trincea cui il cittadino, in assenza d'altro, si rivolge, aiuterebbe a cogliere anzitempo situazioni di irregolarità nel funzionamento della rete che eroga il servizio, evitando a valle casi di grande difficoltà per il consumatore. Mi auguro che l'Ato, dunque, nell'ambito delle attivià di informazione e comunicazione col cittadino che gli sono proprie, colga il senso di modernità e di vicinanza al cittadino insito nella realizzazione di questo tipo di uffici. Michele Mangiafico Presidente del Consiglio p


tgweb
 
 
 
 
 
Archivio notizie
 
 
 
video