HOME PAGE [0] | INTRANET | CREDITS | MAPPA | NORME E CONDIZIONI D'USO | CONTATORE | PEC | WEB MAIL | RESPONSABILE SITO
provincia.siracusa.gov.it > attività > notizie
Torna indietro
16-11-2009

Bono convoca una riunione con l'Assessore Nino Strano per rilanciare la questione ferroviaria

“Il nostro territorio deve rimettere al centro delle politiche di sviluppo la questione ferroviaria.” E’ quanto ha dichiarato il presidente della Provincia di Siracusa On Nicola Bono che a tal fine ha invitato l’assessore regionale al Turismo e ai Trasporti On Nino Strano ad un incontro che si terrà lunedì prossimo 16 novembre, all ore 10,30, presso la sala Costanza Bruno di via Malta 106. Alla riunione, programmata per affrontare la problematica ferroviaria in vista del nuovo contratto di servizio che la Regione Siciliana dovrà stipulare con le Ferrovie dello Stato, e valutarne tutte le possibili ricadute economico-sociali sul territorio delle due province di Siracusa e Ragusa, interverrà, oltre all’assessore, anche il direttore generale dell’Assessorato ai Trasporti Dott. Giovanni Lo Bue . All’incontro, a cui parteciperà il presidente della provincia di Ragusa On Franco Antoci, e gli amministratori dei comuni ragusani, sono stati invitati gli esponenti siracusani nel governo nazionale e regionale, i parlamentari nazionali e regionali, le organizzazioni imprenditoriali dei vari settori, le organizzazioni sindacali e gli ordini professionali . “E’ una occasione importante – ha detto il presidente Bono - per riprendere le problematiche legate ad un virtuoso sviluppo del trasporto ferroviario che, finora è stato gestito in termini ragionieristici , considerandolo uno strumento inefficace e, quindi, da eliminare piuttosto che da potenziare. Si tratta di costruire, con la Regione, una strategia che tenga conto non solo della economicità di questo sistema di trasporto rispetto al gommato, ma che anche rimetta al centro del possibile rilancio le due province economicamente più dinamiche in Sicilia , cioè Siracusa e Ragusa, in un quadro di completa intermodalità dei trasporti che finalmente metta a sistema i porti di Augusta e Pozzallo, le autostrade, gli aeroporti di Catania e Comiso, legati tutti dal filo rosso di una ferrovia veloce ed efficiente”


tgweb
 
 
 
 
 
Archivio notizie
 
 
 
video