HOME PAGE [0] | INTRANET | CREDITS | MAPPA | NORME E CONDIZIONI D'USO | CONTATORE | PEC | WEB MAIL | RESPONSABILE SITO
provincia.siracusa.gov.it > attività > notizie
Torna indietro
10-11-2009

Firmata la convenzione per il credito alle piccole e medie imprese

E’ stata firmata questa mattina, dal Presidente della Provincia, on. Nicola Bono e dal vice presidente della Camera di Commercio, Pippo Gianninoto, presso la sala degli Stemmi, la convenzione fra i due Enti e i Consorzi Fidi che operano nel territorio, strumento che serve per agevolare l’accesso al credito da parte delle piccole e medie imprese. Presenti all’importante momento, che dovrà favorire il sistema produttivo locale, gli assessori provinciali Nunzio Dolce e Paola Consiglio e il presidente del Consiglio Provinciale, Michele Mangiafico. In sala la dottoressa Maria Teresa Cucinotta in rappresentanza della Prefettura, nonchè vari amministratori, rappresentanti delle organizzazioni imprenditoriali e sindacali, degli istituti di credito, e altre autorità. “E’ importante – ha detto il Presidente della Provincia, on. Nicola Bono – mettere a disposizione delle imprese queste risorse per le opportune garanzie da offrire agli istituti di credito. L’attuale crisi economica, che investe tutto il mondo, non solo la nostra provincia, è conseguenza del sistema creditizio internazionale ed è amplificata dall’atteggiamento di alcune banche che hanno timore a mettere in circolo la liquidità. Cosicché, insieme alla Camera di Commercio, abbiamo individuato lo strumento che permette di aumentare la copertura delle garanzie attraverso i Consorzi Fidi, insomma, un aumento della capacità di esposizione. “Adesso – ha continuato il presidente della Provincia – avremo un fondo di 500 mila euro, cifra che consentirà finanziamenti per circa sette milioni di euro. Noi daremo le risorse in ragione della capacità di gestione delle stesse. Abbiamo deciso di istituire un comitato per la gestione che sarà composto da un rappresentante della Camera di Commercio, da uno rappresentanti della Provincia e da due rappresentanti dei Consorzi Fidi. “Posso affermare – ha concluso il presidente Bono – che si tratta di uno strumento innovativo, che la Provincia regionale di Siracusa è stata la prima in assoluto a ideare ed attuare questa importante misura di sostegno del tessuto produttivo locale in un momento di particolare difficoltà per per potere meglio fronteggiare gli effetti nefasti della crisi. Si tratta di uno stanziamento che potrà essere ulteriormente incrementato negli anni a venire anche se la speranza è che in un prossimo ravvicinato futuro la crisi venga superata e le banche tornino a una gestione normale delle loro funzioni”. “Si tratta – ha affermato il vice presidente della Camera di Commercio, Pippo Gianninoto – di uno strumento snello, semplice ed efficace per potenziare la liquidità nel sistema produttivo della nostra provincia: in questo modo diamo un importante segnale alle banche e ai Governi nazionale e regionale”. La dottoressa Cucinotta, in rappresentanza della Prefettura (fa parte dell’Osservatorio Provinciale sul Credito) ha definito molto interessante l’iniziativa portata avanti dalla Provincia e dalla Camera di Commercio per la sofferenza in cui versano le piccole e medie imprese. Ma ha definito fondamentale anche il ruolo dei Consorzi Fidi. “Si tratta – ha concluso la dott. Cucinotta - di una iniziativa concreta a favore delle attività produttive”. Da parte sua il Presidente del Consiglio provinciale, Michele Mangiafico, ha detto: “La sottoscrizione della convenzione di questa mattina tra la Provincia di Siracusa, la Camera di Commercio e i Consorzi Fidi è un atto importante per fronteggiare la crisi economica, provvedimento che riprende l'indirizzo dell'UPI e vede protagonisti gli enti del territorio. Tale atto affonda le sue radici nella seduta congiunta dello scorso 18 maggio tra il Consiglio provinciale e il Consiglio Camerale (delibera n. 34, allegato 1), in cui, al termine di una lunga mattinata di dibattito sulla strategia complessiva che le istituzioni locali potevano intraprendere  per fronteggiare e ridurre la crisi economica, i 13 consiglieri provinciali e i 13 consiglieri camerali ancora presenti deliberarono tre ordini del giorno per fronteggiare la drammatica situazione vissuta dal territorio della nostra provincia. Successivamente, proprio per dare concretezza a quanto deliberato, il Consiglio Provinciale mise in bilancio di previsione la quota parte necessaria per il sostegno delle imprese attraverso i Consorzi Fidi (delibera n. 38 del 30 giugno 2009) che per la convenzione oggetto dell'incontro di oggi, si traduce in un atto concreto, valorizzando l’importanza della collaborazione tra le istituzioni locali, tra i diversi organi di ciascun ente locale e prima ancora tra le diverse parti politiche presenti nelle assemblee elettive per gli obiettivi e le necessità comuni che il territorio esprime.


tgweb
 
 
 
 
 
Archivio notizie
 
 
 
video