HOME PAGE [0] | INTRANET | CREDITS | MAPPA | NORME E CONDIZIONI D'USO | CONTATORE | PEC | WEB MAIL | RESPONSABILE SITO
provincia.siracusa.gov.it > attività > notizie
Torna indietro
12-11-2009

Solenne liturgia per ricordare i caduti di tutte le guerre

Una solenne liturgia è stata celebrata questa mattina, da Monsignor Alfio Inserra, presso il cimitero degli inglesi, per ricordare tutte le vittime delle guerre. In particolare proprio oggi ricorre l’anniversario dell’attentato di Nassiriya (Iraq), dove perdettero la vita, tra gli altri, il brigadiere dei carabinieri Giuseppe Coletta, originario di Avola, e il caporal maggiore dell’esercito Emanuele Ferraro, originario di Lentini. La solenne liturgia, come abbiamo detto, è stata celebrata da Monsignor Alfio Inserra che, oltre a ricordare le vittime (19) di Nassiriya, le 6 vittime di Kabul (militari della Folgore), decedute nell’attentato dell’8 agosto 2009, ha rivolto un pensiero a tutti i militari e ai civili deceduti nel corso delle guerre scoppiate in tutto il mondo. Dopo la preghiera di Padre Inserra, una corona è stata deposta, dai carabinieri, dinanzi la croce che si trova all’interno del cimitero inglese. I presidenti del Consiglio provinciale e del Consiglio comunale, Michele Mangiafico ed Edy Bandiera, ed esponenti delle forze armate, hanno ricordato nomi e cognomi di tutti coloro i quali hanno perduto la vita in nome della libertà. Oltre ai presidenti Michele Mangiafico ed Edy Bandiera, hanno partecipato alla liturgia le autorità civili e militari, le istituzioni provinciale e comunale, i consiglieri comunali di tutta la provincia. “La scelta del cimitero dedicato ai soldati inglesi, sbarcati nel luglio 1943 sulle spiagge a sud di Siracusa e uccisi insieme ai loro verdi anni, lega l’evento – ha detto il presidente del Consiglio provinciale, Michele Mangiafico - alla memoria della nostra storia e della nostra terra, dove altri uomini, di altre nazioni, hanno perso la loro vita per la nostra libertà”.


tgweb
 
 
 
 
 
Archivio notizie
 
 
 
video