HOME PAGE [0] | INTRANET | CREDITS | MAPPA | NORME E CONDIZIONI D'USO | CONTATORE | PEC | WEB MAIL | RESPONSABILE SITO
provincia.siracusa.gov.it > attività > notizie
Torna indietro
27-10-2009

Parere favorevole della Seconda Commissione Consiliare alla proposta di adesione all'associazione

Questa mattina alla presenza del Presidente del Consiglio Provinciale, che ha coordinato i lavori in vista della trattazione dell’argomento nel corso della prossima seduta del 3 novembre, la Seconda Commissione Consiliare ha espresso parere favorevole per l’adesione all’Associazione “Sud Italia Unesco” grazie al voto dei consiglieri componenti Gino Gionfriddo, Corrado Amato, Salvo Andolina e Mariano Caldarella e al consenso espresso dai capigruppo presenti alla riunione. “L’idea di un’associazione che riunisca tutte le province del meridione d’Italia sede di patrimonio Unesco – afferma il presidente del Consiglio provinciale, Michele Mangiafico - nasce dalla considerazione che fra le risorse di eccellenza delle regioni inserite nei programmi Convergenza-Conv, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, e le regioni inserite nel programma Competitività Regionale e Occupazione, C.r.o., Basilicata e Sardegna, si annoverano 14 siti iscritti nella lista del patrimonio mondiale dell'Unesco, di cui 13 riconosciuti quale patrimonio culturale e 1, le Isole Eolie, quale patrimonio naturale. Il primo passo volto ad una sinergia tra tutti questi siti al fine della valorizzazione di questo patrimonio avvenne in data 23 ottobre 2008, quando è stato stipulato a Roma, all'Unione delle Province Italiane, l'accordo di cooperazione istitutivo del Forum dei siti Unesco del Mezzogiorno fra tredici Province del Sud Italia che presentano nel proprio territorio almeno un sito iscritto nella lista del Patrimonio mondiale Unesco e i gestori dei siti Unesco del Mezzogiorno, e che a tale intesa hanno aderito le Province di Agrigento, Bari, Benevento, Caserta, Catania, Enna, Matera, Medio Campidano, Messina, Napoli, Ragusa, Salerno e Siracusa che ne detiene la presidenza sulla base del regolamento interno del Forum approvato il 15 novembre 2008. Nei mesi successivi, in fase di predisposizione della delibera da portare nei rispettivi Consigli a queste province se ne è aggiunta una quattordicesima, Barletta-Andria-Trani. “In queste ultime settimane non abbiamo affrontato la proposta in aula – conclude Michele Mangiafico – in quanto le quattordici province hanno concordato solo in quest’ultima fase il capitale sociale di partenza che ciascuna dovrà mettere a fattor comune nel primo anno, che sarà di 20 mila euro e il tetto massimo dei successivi interventi anno per anno per ciascuna provincia, che sarà di 10 mila euro. Questa iniziativa ha lo scopo di aumentare la capacità attrattiva di ciascun territorio anche dal punto di vista turistico, approfittando dei finanziamenti acquisibili con i fondi Poin e Pain e vede in prima linea la Provincia di Siracusa che con il presidente Bono deterrà la presidenza dell’associazione nel primo triennio”.


tgweb
 
 
 
 
 
Archivio notizie
 
 
 
video