HOME PAGE [0] | INTRANET | CREDITS | MAPPA | NORME E CONDIZIONI D'USO | CONTATORE | PEC | WEB MAIL | RESPONSABILE SITO
provincia.siracusa.gov.it > attività > notizie
Torna indietro
21-09-2009

La Provincia risponde alle preoccupazioni espresse dai Sindacati dei Lavoratori Edili

Il Presidente della Provincia di Siracusa, On Nicola Bono, ha accolto subito l’invito dei sindacati del settore edile che hanno lanciato il grido di allarme sulla crisi che ha colpito il settore e che vede una tendenza in negativo rispetto al numero dei lavoratori disoccupati. Bono, che si è dichiarato disponibile ad un incontro a breve con gli esponenti sindacali, intanto ha comunicato quali sono gli impegni della sua amministrazione utili anche a contrastare la crisi del settore. Impegni che daranno un contributo alla occupazione essendo prevista, da qui a due-tre anni, una mole di opere pubbliche non indifferente. Alcune di queste opere sono già partite, ed altre sono nella fase di prossima apertura dei cantieri. Le opere con cantieri già aperti interessano edifici scolastici e viabilità. Per i primi ricordiamo il nuovo Liceo Scientifico “Einaudi” ( 13 milioni di euro) e l’Istituto Commerciale “ Principe di Napoli” ( 8,8 milioni di euro ) . Fra le strade provinciali oggetto di lavori ricordiamo solo i lavori in corso per la Fusco-Canicattini ( 6 milioni di euro), l’Avola.-Avola Antica ( 3 milioni di euro), la Cassaro-Ferla-Buccheri ( 4 milioni) e la recentemente completata Noto-Pachino (2 milioni). Oltre da un serie di interventi minori sulla viabilità provinciale delle tre aree in cui è suddivisa la viabilità provinciale (nord, centro, sud). Inoltre entro il prossimo 26 ottobre saranno pubblicati i bandi per le opere pubbliche relative alla prima trance di attuazione del pino di rifunzionalizzazione delle strade provinciali per un importo complessivo di 31,5 milioni di euro (decreto Bersani) . Entro il 15 di ottobre la Provincia presenterà alla Regione 4 progetti esecutivi e cantierabili per circa altri 10 milioni di euro, sempre connessi al piano di rifunzionalizzazione , e i relativi finanziamenti dovrebbero essere concessi entro l’anno, per procedere agli appalti subito dopo. Con l’inizio del 2010 partiranno i lavori per la ristrutturazione dello storico Circuito automobilistico di Siracusa per il quale negli scorsi mesi la Provincia ha completato l’iter per l’affidamento per 21milioni di euro Entro ottobre sarà pubblicato, inoltre, il bando per la realizzazione del nuovo mattatoio comprensoriale di Palazzolo Acreide (4 milioni di euro). Inoltre saranno eseguirti interventi di manutenzione ordinaria per circa un milione di euro su varie strade provinciali. Lavori che saranno avviati entro l’anno . La Provincia , inoltre, attende di conoscere il quadro dei nuovi fondi strutturali della Unione Europea. Quadro utile alla individuazione delle risorse per la realizzazione dei lavori inseriti nel piano di rifunzionalizzazione delle strade provinciali già approvato dalla Amministrazione provinciale, e di parte delle opere inserite nel Piano Triennale delle opere Pubbliche che hanno progetti già esecutivi e cantierabili. Altre risposte alle esigenze del mercato del lavoro e, più in generale, a sostegno della economia provinciale , verranno dalla attuazione del Piano Operativo Triennale (POT) degli investimenti del sistema idrico integrato (SII), così come modificato dall’assemblea dei sindaci dell’ATO idrico con una apposita deliberazione dello scorso 9 luglio . Per questo piano triennale vari sono i progetti già approvati da parte del Consorzio ATO per un investimento di circa 14 milioni e mezzo di euro, che attendono da circa un anno l’approvazione per il finanziamento da parte della Agenzia Regionale per Rifiuti e le Acque (ARRA) . Al momento un progetto, per circa un milione di euro, è già stato approvato dall’Agenzia Regionale e i relativi lavori sono in esecuzione (adeguamento depuratore Palazzolo), mentre un ulteriore pacchetto di otto progetti è stato ultimato ( oltre 6 milioni di euro) e verrà a breve esitato dal Consorzio ATO. Altri 10 progetti, per oltre 18 milioni di euro, sono in fase avanzata di progettazione. Complessivamente, tra opere in corso, opere in itinere ed in avanzata fase di attuazione , e cantierabili, nell’arco dei prossimi 5-6 mesi, la provincia regionale e l’ATO idrico avranno avviato, con un notevole sforzo degli uffici preposti, opere per un volume complessivo di circa 137 milioni di euro , che costituisce un fortissimo aiuto alla condizione di attuale difficoltà in cui versa l’economia provinciale. Mi auguro che grazie anche alla recente attivazione del tavolo per l’economia, si individuino presto ulteriori percorsi per il rilancio degli investimenti pubblici e privati , e quindi dell’occupazione, per accompagnare il nostro territorio verso una ripresa che riesca ad agganciare l’uscita dalla crisi finanziaria globale il cui avvio si prevede a partire dal prossimo anno.


tgweb
 
 
 
 
 
Archivio notizie
 
 
 
video