HOME PAGE [0] | INTRANET | CREDITS | MAPPA | NORME E CONDIZIONI D'USO | CONTATORE | PEC | WEB MAIL | RESPONSABILE SITO
provincia.siracusa.gov.it > attività > notizie
Torna indietro
15-09-2009

Consiglio provinciale di ieri 14 settembre

Nella seduta di ieri sera il Consiglio provinciale doveva occuparsi soprattutto di Piano triennale delle opere pubbliche e di attività ispettiva. Per quanto riguarda il Piano triennale delle opere pubbliche, il Consiglio ha deciso di riaprire i termini – accogliendo una richiesta del gruppo di Forza Italia – per quanto riguarda la presentazione degli emendamenti. Adesso c’è tempo fino a giovedì prossimo. Poi lo strumento sarà discusso nella seduta del 28 settembre. Va detto che in relazione all’apertura dei termini per la presentazione degli emendamenti, si è sviluppato un confronto molto tecnico tra i consiglieri: sono intervenuti Carmelo Spataro, Gino Saitta, Salvatore Andolina, Nino Butera, Gino Gionfriddo, Corrado Calvo, Gaetano Amenta e, per l’Amministrazione attiva, l’assessore al bilancio, Tino Di Rosolini. La questione si incentrava sul fatto che gli emendamenti al Piano triennale, incidendo sul bilancio in quanto determinano stanziamenti di somme e/o modifiche di fonti di finanziamento, avevano ricevuto nella gran parte parere sfavorevole dagli uffici che rilevavano come il bilancio fosse stato già approvato, mentre buona parte degli intereventi dei consiglieri sottolineava come si trattasse, a tutti gli effetti, di variazioni di bilancio, che pretendevano che si variasse anche il bilancio per mantenere la coerenza tra lo strumento contabile e il Piano triennale, come ha poi sottolineato lo stesso segretario. Altro momento significativo, quello relativo all’attività ispettiva. Due le interrogazioni lette in aula: una da parte del Consigliere Carmelo Spataro, che ha sottolineato le preoccupazioni del suo gruppo per quanto riguarda la questione universitaria. Ma non essendoci in aula il presidente, l’Amministrazione attiva non è intervenuta. Soltanto l’assessore al ramo, Giuseppina Ignaccolo, ha puntualizzato che lei la delega ce l’ha da pochi giorni. Stessa posizione espressa dal consigliere Corrado Calvo. Per quanto riguarda l’Università, il presidente del Consiglio, Michele Mangiafico, ha chiarito al consigliere Spataro che il presidente della Provincia Bono potrà dare dei chiarimenti sull’argomento tra la fine di questa settimana e l’inizio della prossima. Altra interrogazione letta in aula, quella presentata dal consigliere Domenico Nigro, relativa ai gravi incidenti stradali verificatisi sulla Maremonti a causa degli animali lasciati incustoditi. Questa interrogazione, per l’assenza del consigliere Nigro, è stata letta dal capogruppo Udc, Niki Paci. All’interrogazione ha risposto l’assessore Salvatore Mangiafico il quale ha puntualizzato che non c’è stata alcuna omissione da parte della Provincia, che la custodia degli animali spetta ai proprietari e che l’Amministrazione porterà avanti un’azione di sensibilizzazione verso le associazioni degli allevatori proprio per evitare che in futuro avvengano altri incidenti (in un caso ha perso la vita un giovane di 20 anni). Prima che iniziasse la discussione dell’ordine del giorno, il presidente del Consiglio, Michele Mangiafico, ha dato notizia di una lettera ricevuta dall’impresa Pizzarotti, l’impresa che, com’è noto, sta portando avanti i lavori dell’autostrada Siracusa-Catania. Nella nota – giudicata offensiva dal consigliere Spataro ed esagerata dal Consigliere Giuseppe Bastante, che in qualità di presidente della commissione viabilità convocherà esponenti dell’impresa, viene contestata con toni forti una mozione approvata dal Consiglio provinciale il 3 agosto scorso. Infine il capo gruppo di Fi-Pdl, Paolino Amato, ha annunciato ufficialmente in Consiglio che i consiglieri di Fi-Pdl hanno siglato un patto federativo con i consiglieri Uds (Iacono e Oddo).


tgweb
 
 
 
 
 
Archivio notizie
 
 
 
video