HOME PAGE [0] | INTRANET | CREDITS | MAPPA | NORME E CONDIZIONI D'USO | CONTATORE | PEC | WEB MAIL | RESPONSABILE SITO
provincia.siracusa.gov.it > attività > notizie
Torna indietro
15-05-2009

BONO: SCONGIURATA L’ARANCIATA SENZA ARANCIA

Va verso una positiva soluzione la vicenda relativa al disegno di legge che, se approvato nell’originale stesura, avrebbe danneggiato irreparabilmente le produzioni agrumicole siciliane, con l’introduzione di una nuova norma, voluta dall’Unione Europea che avrebbe consentito di produrre aranciate senza succo di arance, ma solo con edulcoranti ed additivi. Il Presidente della Provincia di Siracusa on Nicola Bono , a cui si č rivolta l’associazione di consumatori presieduta dal Prof Gaetano Bandiera evidenziando i rischi per i consumatori oltre che per produttori, ha seguito la vicenda fin dalla notizia della presentazione al Senato del relativo disegno di legge. Dopo svariati contatti istituzionali, con i quali Bono aveva evidenziato l’assoluta insostenibilitŕ di questa parte del provvedimento, il presidente ha preso atto con soddisfazione che la norma uscita da Palazzo Madama, che aveva modificato una precedente legge del 1961 che imponeva la presenza nelle bibite di almeno il 12 per cento di succo di arancia, č stata ulteriormente modificata dalle commissioni agricoltura e per i rapporti europei dalla Camera dei Deputati, nel senso desiderato dai consumatori e dai produttori agrumicoli. E’ stato infatti approvato un emendamento dello stesso governo che ha permesso di eliminare la modifica alla legge del 1961, garantendo, quindi, la presenza minima del 12 per cento di succo d’arancia in ogni aranciata prodotta. “E’ chiaro che ora l’intero provvedimento va al voto della Camera - ha detto il presidente Bono – ma vi sono a questo punto le condizioni per essere ottimisti per il buon esito della vicenda”


tgweb
 
 
 
 
 
Archivio notizie
 
 
 
video