HOME PAGE [0] | INTRANET | CREDITS | MAPPA | NORME E CONDIZIONI D'USO | CONTATORE | PEC | WEB MAIL | RESPONSABILE SITO
provincia.siracusa.gov.it > attività > notizie
Torna indietro
17-03-2014

Dalle Province ai Liberi Consorzi dei Comuni
Il Commissario dello Stato potrebbe impugnare la legge.

Difficoltà pratiche anche nella costituzione stessa del liberi consorzi.
Se si dovesse rispettare il limite dei 150 mila abitanti si imporrebbe, infatti, in alcuni casi, come in quello di Enna che fa 171 mila abitanti, a un Comune come Piazza Armerina che ne conta 22 mila che decidesse di uscire da quel consorzio, di non poterlo fare per non farlo decadere.
Dubbi di incostituzionalità anche sulla gratuità delle cariche dei componenti dei Consorzi prevista all'articolo 3 che violerebbe l'articolo 51 della Costituzione.
E poi, sul conflitto di interessi degli stessi Sindaci: impensabile non prevedere casi di incompatibilità come, ad esempio, in un contenzioso in tema di rifiuti fra un Comune e il Consorzio stesso.
Molte le perplessità che lasciano prevedere, dunque, un nuovo intervento del Commissario dello Stato.
In tal caso, il governo regionale avrebbe poco più di due settimane per trovare delle soluzioni e scongiurare il rischio di dover indire le elezioni provinciali per il mese di giugno.
Il 15 aprile è l'ultima data utile.


tgweb
 
 
 
 
 
Archivio notizie
 
 
 
video