HOME PAGE [0] | INTRANET | CREDITS | MAPPA | NORME E CONDIZIONI D'USO | CONTATORE | PEC | WEB MAIL | RESPONSABILE SITO
provincia.siracusa.gov.it > attività > notizie
Torna indietro
07-11-2012

BONO: RIPARTONO I LAVORI DEL NODO DI NOTO

“Siamo riusciti – ha continuato Bono - a evitare una sospensione dalle conseguenze disastrose, non solo perché avrebbe allungato i tempi della realizzazione dell’opera, ma soprattutto perché avrebbe potuto mettere a rischio il completamento della stessa. La situazione peraltro, appariva kafkiana ed è in qualche modo l'emblema delle contraddizioni introdotte dagli assurdi vincoli del Patto di stabilità, che condizionano oramai l'attività delle amministrazioni pubbliche. La Provincia Regionale di Siracusa, infatti, ha la disponibilità piena di 4 milioni di euro già liquidati dal Ministero dell'Economia a pagamento del 25 per cento di stadi di avanzamento dell’opera già certificati. Quattro milioni giacenti presso la nostra tesoreria di cui non possiamo toccare neppure un euro per il rischio di sforare il Patto di stabilità. Dal canto loro le imprese, senza liquidità, avevano fermato i lavori e lo stop prolungato avrebbe provocato una serie di problemi e conseguenze gravi. Abbiamo quindi studiato una soluzione alternativa che si è potuta, realizzare anche grazie all’impegno del Prefetto di Siracusa, Renato Franceschelli e anche per la disponibilità del Credito Siciliano, nostra banca tesoriere. Grazie a questa intesa le imprese otterranno la liquidità sufficiente a superare questi due mesi fino all'inizio del prossimo anno, atteso che già dal prossimo 2 gennaio la Provincia potrà erogare l'intero importo già disponibile. La ripresa del lavoro non solo quindi tranquillizza i numerosi operai impegnati nell'appalto, ed anche i residenti preoccupati di restare con una viabilità devastata, ma consentirà soprattutto di raggiungere prestissimo il 60 per cento dei lavori, il che vuol dire mantenere l’impegno preso di completare l’opera entro la prossima primavera”. L’appalto è stato affidato, com'è noto, al raggruppamento temporaneo di imprese costituito dalla “Sicula Costruzioni” (Catania) e dalla “Blu Costruzioni” (Carlentini). Il contratto, per un costo complessivo di 14 milioni 672 mila euro, prevede che la sua effettiva realizzazione, dovrà eseguirsi in circa 15 mesi come previsto entro marzo-aprile del 2013. La nuova viabilità così realizzata si svilupperà per circa dieci chilometri e vi saranno posizionate cinque rotatorie.


tgweb
 
 
 
 
 
Archivio notizie
 
 
 
video