HOME PAGE [0] | INTRANET | CREDITS | MAPPA | NORME E CONDIZIONI D'USO | CONTATORE | PEC | WEB MAIL | RESPONSABILE SITO
provincia.siracusa.gov.it > attività > notizie
Torna indietro
22-07-2011

Presentato il Cine-Forum Ibleo.

Altro motivo per cui condividiamo questa iniziativa per la scelta del contenitore, il Chiostro di Ferla che nel tempo potrà avere una nevralgica funzione sotto il profilo culturale e servire l’intera zona montana. Terzo motivo perché l’idea di questi giovani nasce in un momento molto particolare della vita di una Paese allorchè si assiste a tentativi di minare il difficoltoso processo di unificazione. Trovo infine interessante la scelta di utilizzare la cinematografia quale canale privilegiato”. Il sindaco di Ferla, Michelangelo Giansiracusa, ha detto: “Come Amministrazione comunale abbiamo accolto con piacere l’iniziativa proposta dal Centro studio ibelo. Trovo particolarmente interessante il fatto che questo evento sia portato avanti da giovani che danno uno sguardo al passato ma guardano attentamente al futuro. Al Chiostro organizzeremo anche altri eventi”. “L’idea del progetto “cineforum” – afferma Giuseppe Garro - nasce innanzitutto dalla consapevolezza che il linguaggio cinematografico è, oggi più che mai, il veicolo ideale per la comprensione della realtà e di alcune problematiche storico sociali; inoltre – aggiunge – il cinema italiano, dall’immediato dopoguerra, ha rappresentato una svolta per il cinema mondiale, sia per le tecniche sia per quanto riguarda le tematiche. Grandi registi come Rossellini, Visconti o De Sica, hanno raccontato l’Italia in modo magistrale, realistico, di una Italia spaccata in due dalle guerre, dalla povertà e dalle differenze sociali, ma che ben presto ha trovato la giusta direzione”. Ultimo intervento in conferenza stampa quello di Vincenzo Signorelli, organizzatore della rassegna cinematografica. “ Il linguaggio cinematografico – ha detto – è quello più idoneo per trasmettere i cosiddetti valori del Risorgimento. Questo appuntamento rappresenta l’occasione per aprire un dibattito e un momento importante di riflessione”. Gli appuntamenti avranno luogo dal 25 luglio al 7 settembre – secondo il programma prestabilito – presso il “Chiostro” del Convento dei PP. Minori di Ferla cercando di far riemergere nei giovani, nei cittadini l’interesse verso un mondo fatto di animi, sforzi, sogni e aspirazioni che accompagnarono la storia italiana durante l’avvento della Unità nazionale. 25 Luglio I Viceré, di Roberto Faenza. 31 Luglio La Carbonara, di Luigi Magni. 4 Agosto Il Gattopardo, di Luchino Visconti. 10 Agosto Allonsanfan, fratelli Taviani. 17 Agosto Senso, di Luchino Visconti. 24 Agosto Noi Credevamo, di Mario Martone. 31 Agosto L’ussaro sul tetto, di J. Rappenau. 7 Settembre Arrivano i Bersaglieri, di L. Magni.


tgweb
 
 
 
 
 
Archivio notizie
 
 
 
video