HOME PAGE [0] | INTRANET | CREDITS | MAPPA | NORME E CONDIZIONI D'USO | CONTATORE | PEC | WEB MAIL | RESPONSABILE SITO
provincia.siracusa.gov.it > attività > notizie
Torna indietro
13-12-2010

Modificata la legge 104 del 92. Permessi per l'assistenza a familiari disabili.

Con la nuova norma la legittimazione alla fruizione dei permessi per assistere una persona in situazione di handicap grave spetta al coniuge e ai parenti e affini entro il secondo grado. La nuova disposizione menziona espressamente il coniuge tra i lavoratori titolari della prerogativa; si passa inoltre dal terzo al secondo grado di parentela. ╚ prevista un eccezione per i casi in cui i genitori o il coniuge della persona da assistere abbiano compiuto i 65 anni di etÓ o siano anch'essi affetti da patologie invalidanti oppure siano deceduti o mancanti: in tali casi la legittimazione alla titolaritÓ di permessi Ŕ estesa anche ai parenti e affini entro il terzo grado. L'espressione mancanti deve essere intesa non solo come situazione di assenza naturale e giuridica (celibato o stato di figlio naturale non riconosciuto), ma comprende anche ogni altra condizione a essa giuridicamente assimilabile, continuativa e debitamente certificata dall'autoritÓ giudiziaria o da altra pubblica autoritÓ, quale: divorzio, separazione legale o abbandono. Possono considerarsi invalidanti: le patologie acute o croniche che determinano temporanea o permanente riduzione o perdita dell'autonomia personale; le patologie acute o croniche che richiedono assistenza continuativa o frequenti monitoraggi clinici; le patologie acute o croniche che richiedono la partecipazione attiva del familiare nel trattamento sanitario.


tgweb
 
 
 
 
 
Archivio notizie
 
 
 
video