HOME PAGE [0] | INTRANET | CREDITS | MAPPA | NORME E CONDIZIONI D'USO | CONTATORE | PEC | WEB MAIL | RESPONSABILE SITO
provincia.siracusa.gov.it > home page > notizie
Torna indietro
18-07-2016

Crisi finanziaria, sì all'impegno
della deputazione nazionale e regionale



Un momento della riunione
Due, in modo particolare, le richieste che la deputazione siracusana, sostenuta da quella regionale, inoltrerà ai rappresentanti del Governo centrale. Prorogare i termini per la presentazione del bilancio di previsione, che dovrebbe essere esitato entro il 31 luglio. I deputati siracusani chiederanno che si dia tempo per la presentazione dello strumento finanziario, fino al 30 settembre o al 31 ottobre. Altra richiesta determinante per la sopravvivenza del Libero Consorzio Comunale di Siracusa, quella di chiedere lo slittamento di uno o due anni del per quanto riguarda la il contributo alla finanza pubblica, o meglio la differenza tra la nuova imposta e quella precedente. Oppure inserire l’Ente siracusano nel decreto per quanto riguarda la ripartizione di 468 milioni di euro, provvedimento del Governo nazionale da cui sono state escluse le ex Province siciliane. Insomma, un fronte comune per tamponare la drammatica situazione economica che sta vivendo il Libero Consorzio Comunale. Contestualmente anche la deputazione regionale si muoverà per concretizzare le iniziative tese a poter usufruire, in tempi brevi, di complessivi un milione e ottocentomila euro, una cifra che consentirebbe di pagare una mensilità ai dipendenti dell’Ente e a quelli della partecipata Siracusa Risorse. Va in questa direzione l’iniziativa dell’on. Vinciullo di convocare, mercoledì prossimo, una riunione della Commissione bilancio per ripartire i primi 9 milioni e giovedì ancora una commissione bilancio alla presenza degli assessori Baccei e lantieri, alla quale il commissario Lutri chiederà un’audizione. Svariate le proposte formulate dall’on. Marziano che oltre a sollecitare la riunione della Commissione al Bilancio, ha sostenuto con forza l’esigenza di utilizzare la quota parte di venti milioni di euro (per Siracusa 4,2) per il pagamento dei mutui. L’on. Cirone Di Marco ha ricordato, invece, quali sono i passaggi determinanti che il “fronte unico parlamentare” deve portare avanti in questa fase delicata. La riunione, che è durata circa due ore, è cominciata con l’intervento del Commissario del Libero Consorzio comunale, Lutri, che ha fatto ai presenti (deputazione e sindacati) un quadro chiaro della situazione. L’ing. Lutri ha anche reiterato la richiesta, indirizzata alla Regione, di un contributo straordinario di un milione e mezzo al mese perché con questa cifra, insieme agli introiti provenienti dell’imposta provinciale di trascrizione, potrebbero essere pagati stipendi e alcune fatture.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Aiutaci a migliorare